Botteghe di Mestiere e dell'Innovazione

Condividi su:

Pescara, 2 maggio 2018

Saranno le aziende a fare la selezione dei tirocinanti

Sono circa 540 le domande pervenute sulla piattaforma on line, dedicata all’Abruzzo, per i tirocini del progetto Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione. Il numero è stato ufficializzato dagli uffici del Dipartimento Sviluppo economico e Lavoro della Regione Abruzzo in vista dell’avvio formale dei tirocini da parte di ogni singola Bottega di Mestiere. Il bando per aderire ad un tirocinio all’interno delle 9 Botteghe di Mestiere individuate dalla Regione è scaduto il 16 aprile scorso ed era riservato ai disoccupati fino a 35 anni di età che non studiano e non svolgono corsi. I tirocini messi a disposizione sono 90 per un periodo di 6 mesi e con una retribuzione mensile di 600 euro. Le domande pervenute dovranno ottenere la validazione da parte degli uffici regionali, cioè si dovrà verificare che i candidati che hanno presentato istanza abbiano i requisiti richiesti dal bando. Una volta superata questa prima fase, le domande ammesse verranno consegnate ai diversi soggetti promotori, uno per ogni Bottega di Mestiere. I soggetti promotori insieme con le aziende che costituiscono la Bottega decideranno quali criteri verranno assunti per la selezione delle domande pervenute. La selezione dei tirocinanti, dunque, spetta ai soggetti promotori d’intesa con le aziende. Terminata la fase della selezione, il progetto della Bottega di Mestiere potrà partire con l’avvio dei contratti di tirocinio che ogni azienda comunicherà alla Regione Abruzzo.

 

Pescara, 26 marzo 2018

Con un provvedimento amministrativo ad hoc è stata prorogata alle ore 14 di lunedì 16 aprile 2018 la data di scadenza entro la quale si potrà aderire ad un tirocinio nell’ambito del progetto “Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione”. In un primo momento la scadenza era stata fissata alle ore 10 del 5 aprile; in ragione delle richieste pervenute in Regione e dei problemi tecnici riscontrati dagli utenti in fase di registrazione e iscrizione sul portale Botteghe di Mestiere, si è deciso di prorogare il termine ultimo di presentazione delle candidature al tirocinio da parte dei disoccupati.

Il progetto è rivolto ai disoccupati under 35 che non studiano e non sono impegnati in corsi di formazione e prevede il finanziamento di circa 170 tirocini della durata di sei mesi. I disoccupati possono aderire ad una delle 9 Botteghe di Mestiere riconosciute dalla Regione Abruzzo e richiedere l’effettuazione di un tirocinio in base alle figure professionali richieste. Sarà poi il soggetto promotore, insieme con le aziende, a stabilire i criteri di selezione delle richieste di tirocinio arrivate al sito internet. I disoccupati interessati devono iscriversi solo ed esclusivamente a l’indirizzo di seguito riportato: http://www.botteghemestiereinnovazione.it/web/botteghe/abruzzo.

Per partecipare al bando è necessario essere residenti in Abruzzo almeno dal 30 settembre 2016

 

Pescara, 7 marzo 20182016_04_22_GEROSOLIMO_AZIONI_MIRATE_INCREMENTO_CONTRATTI_LAVORO_07

Dalla ristorazione all’agroalimentare, dalla meccanica all’industria del mobile: da oggi parte l’opportunità per circa 170 giovani under 35 disoccupati, che non studiano e non sono impegnati in corsi di formazione di poter partecipare ad un tirocinio formativo di 6 mesi presso un’azienda.

Il progetto si chiama Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione e fa parte della programmazione POR FSE 2014-2020. “Su questo progetto che parte da un’iniziativa nazionale per poi approdare nella programmazione regionale – spiega l’assessore alle Politiche del Lavoro, Andrea Gerosolimo – abbiamo investito un milione di euro dei fondi FSE, ma soprattutto abbiamo coinvolto decine di aziende abruzzesi che sono pronte ad offrire tirocini formativi in settori produttivi importanti della regione e che in alcuni casi rappresentano eccellenza dell’economia abruzzese”. Con il termine Bottega s’intende un contesto produttivo all’interno del quale si realizzano percorsi di tirocinio: ogni Bottega di Mestiere è costituita da un raggruppamento composto da un soggetto promotore dei tirocini e da una o più aziende.

I disoccupati possono presentare la propria candidatura a partire da oggi, 7 marzo, fino alle ore 10 del 5 aprile 2018 all’indirizzo http://www.botteghemestiereinnovazione.it/web/botteghe/abruzzo, dove è possibile scegliere la bottega e avviare l’iscrizione on line. La retribuzione mensile riconosciuta al tirocinante è di 600 euro al mese. “In Abruzzo – aggiunge Gerosolimo – abbiamo autorizzato 9 Botteghe di Mestiere che raggruppano 52 aziende sul territorio. I disoccupati under 35 avranno in questo modo ampia possibilità di presentare la propria candidatura, scegliendo direttamente l’azienda presso la quale vogliono fare esperienza formativa da tirocinante.

Sarà infine il soggetto promotore a effettuate le procedure di selezione in base alle richieste arrivate e ai profili professionali richiesti”. Nel dettaglio le 9 Botteghe di Mestiere autorizzate dalla Regione Abruzzo sono così suddivise: 5 nel settore agroalimentare, enogastronomia e ristorazione, una nel settore meccanico, una nel settore della grande distribuzione, una nel settore dell’artigianato artistico e una nel settore del mobile e dell’arredo casa.

 

Per iscriversi ad una Bottega di Mestiere e presentare la candidatura per un tirocinio, clicca qui