I Progetti

Condividi su:

La strategia di intervento e le priorità regionali delineate nel paragrafo precedente sono state formulate – alla luce del campo di applicazione del FSE (art.3 Reg.(CE) 1081/2006) – declinando per ogni linea un obiettivo globale regionale, ciascuno dei quali sarà perseguito attraverso uno specifico asse di intervento.

La struttura del P.O. prevede dunque quattro assi dedicati alle priorità comunitarie adattabilità, occupazione, integrazione sociale e capitale umano, a cui si aggiungono un asse interregionalità e transnazionalità e un asse dedicato all’assistenza tecnica.

Di seguito si delinea schematicamente l’articolazione del POR in termini di Assi ed obiettivi specifici.

Obiettivi specifici comuni
Asse 1 – Adattabilità
  • 1.a – Sviluppare sistemi di formazione continua e sostenere l’adattabilità dei lavoratori1.b Favorire l’innovazione e la produttività attraverso una migliore organizzazione e qualità del lavoro
  • 1.c Sviluppare politiche e servizi per l’anticipazione e gestione dei cambiamenti, promuovere la competitità e l’imprenditorialità
Asse 2 – Occupabilità
  • 2.d Aumentare l’efficienza, l’efficacia, la qualità e l’inclusività delle istituzioni del mercato del lavoro2.e Attuare politiche del lavoro attive e preventive, con particolare attenzione all’integrazione dei migranti nel mercato del lavoro, all’invecchiamento attivo, al lavoro autonomo e all’avvio di imprese
  • 2.f Migliorare l’accesso delle donne all’occupazione e ridurre le disparità di genere
Asse 3 – Inclusione sociale
  • 3.g Sviluppare percorsi d’integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati per combattere ogin forma di discriminazione nel mercato del lavoro
Asse 4 –  Capitale umano
  • 4.h Elaborazione e introduzione delle riforme dei sistemi di istruzione, formazione e lavoro per migliorarnel’integrazione e sviluppare l’occupabilità, con particolare attenzione all’orientamento
  • 4.i Aumentare la partecipazione alle opportunità formative lungo tutto l’arco della vita e innalzare i livelli di apprendimento e conoscenza
  • 4.l Creazione di reti tra università, centri tecnologici di ricerca, mondo produttivo e istituzionale con particolare attenzione alla promozione della ricerca e dell’innovazione
Asse 5 – Interregionalità  e transnazionalità
  • 5.m Promuovere la realizzazione e lo sviluppo di iniziative e di reti su base interregionale e transnazionale, con particolare attenzione
Asse 6 –  Assistenza tecnica
  • 6.n Migliorare l’efficacia e l’efficienza dei Programmi Operativi attraverso azioni e strumenti di support