Accordo con Anpal: ecco l'AdR plus

3 maggio 2017, Commenti: Commenti disabilitati su Accordo con Anpal: ecco l’AdR plus
Condividi su:

Pescara, 3 maggio 2017

In Abruzzo l’Assegno di Ricollocazione sarà in versione Plus: più ampia la platea dei disoccupati coinvolti, più numerose le politiche attive del lavoro messe in campo per trovare un nuovo lavoro a chi l’ha perso. Questa mattina, a Roma, Regione Abruzzo e Anpal hanno sottoscritto un importante accordo. Siamo la prima regione d’Italia a farlo. Investiamo, per il momento, quasi 7 milioni di euro.

Accordo AdR PlusL’intesa è stata sottoscritta dal Presidente dell’Agenzia nazionale Politiche Attive del Lavoro, Maurizio Del Conte e dell’assessore regionale al Lavoro e Formazione, Andrea Gerosolimo, alla presenza di Tommaso Di Rino, direttore del Dipartimento Lavoro e Sviluppo Economico.

Grazie alla sinergia con Anpal, la Regione Abruzzo intende implementare, in linea con quanto previsto nel Patto per lo sviluppo sottoscritto con le parti sociali a luglio 2016, la misura denominata AdR-Plus, mutuando e integrando metodologie, strumenti e modalità realizzative dell’Assegno di ricollocazione. “L’intesa di oggi – spiega l’assessore Andrea Gerosolimo – eleva l’Abruzzo a laboratorio nazionale per la sperimentazione dell’assegno di ricollocazione. In Abruzzo, insomma, ci saranno più disoccupati che avranno modo di fruire di più strumenti per rientrare nel mondo del lavoro”.

“L’intesa – ha dichiarato Maurizio Del Conte – è un passo importante nella cooperazione tra Stato e Regioni sulle politiche attive del lavoro, che aiuta a massimizzare l’efficacia e l’efficienza degli interventi messi in campo”. In questo senso, la Regione ha già predisposto un finanziamento aggiuntivo, rispetto alle risorse previste per l’AdR, pari a oltre 7 milioni di euro del Fondo sociale europeo. In questa fase sperimentale il campione dei beneficiari dell’Assegno di Ricollocazione, che in Abruzzo è pari a quasi 1.500 persone, verrà esteso ai lavoratori in mobilità e ai disoccupati over 30. Anpal metterà a disposizione il sistema di profilazione dei beneficiari, i costi standard definiti a livello nazionale e gli strumenti e le funzionalità del sistema informativo. Inoltre la Regione potrà avvalersi del supporto di Anpal Servizi.

Molto soddisfatto il direttore Tommaso Di Rino “si tratta di un passo molto importante per aumentare ulteriormente la quota di politiche attive del lavoro in Abruzzo. Siamo già al lavoro con Anpal per far partire AdR Plus a giugno, aiuteremo migliaia di persone. E sarà l’occasione per far crescere il ruolo e l’operatività dei servizi per il lavoro pubblici e privati”.